Secondo il modello Skill View la leadership è…

“…l’abilità di dirigere e condurre gli altri e le organizzazioni verso mete definite. Il leader che ispira fiducia padroneggia il contesto dove si trova ad operare; promuove l’innovazione e nuove visioni laddove regna lo status quo; trascina gli altri verso obiettivi ambiziosi; sviluppa le capacità delle persone e le motiva a raggiungere risultati personali e di carriera sempre più importanti; accetta le responsabilità e agisce in maniera appropriata nelle diverse situazioni nelle quali opera.”

Come si comporta chi ha una dote di leadership?

E’ in grado di creare e garantire una chiara “visione prospettica” per governare il cambiamento e migliorare l’organizzazione e l’impresa. Si dimostra capace di costruire un gruppo di lavoro dalle alte prestazioni e di ispirare, motivare e influenzare il personale. Trascina con l’esempio e si assume responsabilità in prima persona. Le sue prestazioni sono influenzate dal possesso di alcune competenze, quali:

  • il pensiero strategico
  • la pianificazione e l’organizzazione
  • la comunicazione

Come si allena questa Soft Skill? Dando l’esempio, amando l’insegnamento e dando (e avendo) sempre più responsabilità

Cosa c’entrano l’esempio, l’insegnamento e le responsabilità? Sono tutte capacità di un leader. Vediamo i consigli per diventare un ottimo leader:

  • Capire la differenza tra Leadership e Management: il leader non è solo manager, non gestisce solamente, ma guida, dando l’esempio in prima persona ai suoi collaboratori. Conosce le attività, lavora insieme agli altri con la stessa energia….e anche più.
  • I leader devono sapere insegnare alle altre persone, devono saperle formare. Perché sanno che più leader sono meglio di uno, perché conoscono le proprie attività, hanno fiducia nelle proprie capacità e sono di esempio l’un l’altro. Così si crea un team vincente di persone trainanti che sono da stimolo reciproco verso il successo.
  • Dovete credere fermamente nella formazione, nelle persone che vi circondano e nelle loro potenzialità. Se volete essere un leader che sà formare (e sà insegnare come si forma una persona) dovete vedere le potenzialità nelle persone, insegnare a vederle e supportare nel liberarle completamente. In questo modo avrete un gruppo di persone che riconosce le rispettive capacità e sà supportarle.
  • Se volete diventare un leader, dovete assumervi sempre più responsabilità. Non abbiate paura dei fallimenti. Chi non prova non fallisce, e, imparando dai propri errori, i fallimenti sono un modo per imparare e progredire. Se non facessimo errori, vorrebbe dire che siamo perfetti, ma la perfezione non esiste…e c’è sempre il modo di migliorare!
  • Se volete formare dei leader, dovete dare loro sempre più responsabilità. Per i motivi scritti sopra, ma anche perché dovete imparare a delegare, per potervi occupare di attività sempre più di alto livello…solo in questo modo le persone che formate saranno nuovi leader e voi potrete vedere il vostro business evolvere e raggiungere nuovi obiettivi.

Potrebbero interessarti anche