Nel post precedente “Che cos’è la forza interiore?” abbiamo dato una definizione, mentre nel post seguente abbiamo visto come può essere utilizzata nella carriera professionale. Ma nello studio, è utile la forza interiore? E come può essere utilizzata?

Durante il corso di studi possono capitare momenti negativi che portano alla mancanza di fiducia in se stessi. A volte si pensa anche di abbandonare gli studi. Magari perché si è ripetuti un esame svariate volte, oppure una materia proprio non riusciamo a seguirla. O ancora, perché pensiamo proprio di aver sbagliato corso di studi.

Durante gli anni scolastici ed accademici i maestri e poi i docenti sono i primi a dare l’esempio di forza interiore, partendo dall’essere sempre disponibili ad aiutare gli alunni, nonostante alcune giornate non siano delle migliori.
L’atteggiamento con cui si affronta lo studio è, quindi, una caratteristica che si impara in aula (oltre che in famiglia e tra amici), osservando e facendo propria la passione con cui i professori aiutano gli studenti a suscitare curiosità verso la cultura, in tutti i suoi aspetti.

Oltre all’esempio dei docenti, se sopraggiunge un periodo di negatività nei confronti dello studio, possiamo ricorrere agli strumenti che abbiamo visto nel post “Che cos’è la forza interiore?” e rappresentarli nello scenario scolastico:

  • Ritrovare la propria autostima, il credere in se stessi.
    Non riuscite ad avere esito positivo ad un esame? Prendetevi tutto il tempo necessario per prepararvi meglio. Concedetevi il tempo, e, se necessario, distogliete l’attenzione da quella materia per un attimo, preparandovi magari per esami verso i quali vi sentite più a vostro agio: riprendete fiducia in voi stessi attraverso le materie che conoscete. Non è il corso scolastico giusto per voi? Ripensate alle motivazioni che vi hanno spinto alla scelta…e se non siete ancora convinti…cercate un corso che vi stimoli di più, scegliendolo in modo accurato e imparando dall’errore che avete fatto in passato.
  • Vivete il presente. Siete accecati dalla negatività? Rimanete con i piedi per terra e siate pratici: cercate un metodo migliore di studio e non lasciatevi prendere dalla disperazione. La soluzione è a portata di mano…forse al momento non riuscite a vederla.
  • Circondatevi di persone che vi danno positività. Attingete dalla loro bravura nelle materie, dalla passione che mettono nello studio e nella forza che hanno quando capita un momento negativo. La loro influenza vi farà sicuramente meglio di persone che continuano a parlarvi negativamente dei professori e delle materie che seguono
  • Trovate un vostro spazio, per capire quello che volete dal vostro studio. Per tracciare il vostro percorso futuro. Anche un pò per sognare (ma non troppo…siate sempre pratici!) quali successi potrete avere se supererete tutti gli esami e otterrete quel certificato che tanto state agognando.
  • Fate quello che vi fa stare bene. Se proprio oggi non riuscite a leggere, ma volete vedere un film o un video, provate a vedere qualcosa che sia inerente alla materia che state studiando. Cercate stimoli e punti di vista nuovi. Fate leva su quello che vi piace e pensate a come usare la vostra passione per imparare anche la materia più difficile che esista.
  • Datevi nuovi obiettivi e competete con voi stessi. Vi sentite i migliori in una determinata materia? Dimostratelo tenendovi sempre in allenamento, prefiggendovi degli obiettivi e raggiungendoli sempre…magari in un tempo sempre minore. Stimolate la vostra bravura con nuovi orizzonti e trovate nuove soluzioni per essere preparati ad ogni possibile domanda o esame che vi si pone davanti.

La forza interiore, come ogni Soft Skill, si può allenare, e nessuno meglio di voi stessi può sapere quali sono i vostri obiettivi, cosa siete in grado di fare e in quale materia siete bravi. Nei momenti negativi, trovate il tempo per ritrovare le energie e affrontare gli ostacoli che vi si pongono davanti…e, se vi sentite ancora senza forze, pensate che è vero che “non si finisce mai di imparare”…il che vuol dire che abbiamo tutti ancora almeno un esame da superare!

Potrebbero interessarti anche