Secondo il modello SkillView® l’immaginazione permette alle persone di pensare a come le cose potrebbero essere differenti dalla realtà.

Le persone immaginative sono quindi in grado di giocare con le cose e le idee. Sono capaci di costruire e visualizzare immagini mentali, di sentire intuitivamente, di superare i limiti sensoriali, di vedere il divario che si crea tra come le cose vanno e come potrebbero andare. Sono fantasiose e sembrano interessate anche a ciò che in prima ipotesi non sembra essere connesso con il proprio ambito di pertinenza. Sono aperte all’esperienza, sanno mettersi in gioco e sono tendenzialmente flessibili.

Sotto il profilo cognitivo si dimostrano in grado di produrre molte idee che si distinguono sia per qualità e sia per la loro caratteristica di discostarsi dall’ovvio. L’immaginazione è inestricabilmente connessa alla creatività. Le persone creative tendono a uscire dalla morsa dei dati reali e oggettivi. Rifiutano la morsa delle attività ripetitive che si presentano sempre uguali e cicliche.

10 consigli per allenare la creatività

lamenteemeravigliosa.it ci offre una lista di consigli da seguire per stimolare e migliorare la nostra creatività….

  • Siate flessibili. Relativizzare i vostri punti di vista, siate più flessibili riguardo alla realtà e mettete in dubbio il vostro punto di vista
  • Fatevi domande. Iniziate facendovi domande semplici, per poi pianificare domande più complesse. Vi servirà a relativizzare il vostro punto di vista, a scoprire prospettive nuove e conoscere più a fondo la realtà.
  • Pensate come i bambini. Esattamente l’opposto di prima: sentitevi liberi di giocare con la realtà, le cose…senza i limiti che si pongono gli adulti.
  • Mettete in pausa il cervello. La mente ha bisogno di riposare per poter dare il meglio quando è necessario.
  • Mettete della distanza psicologica. Se vedete le cose con distacco, senza coinvolgimento emotivo, potrete essere più oggettivi. Allenatevi pensando a qualcosa/qualcuno quando non è direttamente con voi.
  • Utilizzate il senso dell’umorismo. Vi servirà a distendere i nervi, a relativizzare anche le esperienze peggiori, a vederle con maggiore distacco, in maniera più oggettiva e quindi riuscire ad utilizzare la creatività anche in momenti critici.
  • Utilizzate i momenti prima del sonno. Quando siete completamente rilassati la creatività e l’immaginazione si liberano. Utilizzate i momenti prima di addormentarvi per pensare a come vorreste voi e il mondo che vi circonda.
  • Cercate ispirazione. Stimolate la vostra creatività in qualsiasi modo, e sperimentate modi diversi…lettura, scrittura, visite ai musei, passeggiate, musica, pittura, arte, ricerca scientifica…qualsiasi cosa può essere una fonte di ispirazione.
  • Usate le mappe concettuali. Sono strumenti visuali che vi permettono di organizzare le informazioni, elaborarle e memorizzarle…senza lo schematismo e l’organizzazione di un testo o di una tabella. E’ un disegno che consente di creare una mappa del flusso logico e mnemonico di quello che avete in mente. Molto utile per prendere decisioni.

Non sottovalutate l’immaginazione, ma coltivatela per vivere meglio

L’immaginazione, come abbiamo visto, è uno strumento potente, che ci può far trovare soluzioni nuove, provare esperienze nuove, darci nuovi punti di vista. Non sottovalutatela e non reprimete il vostro istinto creativo e fantasioso, ma anzi coltivate la creatività in ogni sua forma. Magari non immaginerete e creerete l’invenzione del secolo o fonderete la prossima Google (o magari si…chi lo sa), ma certamente potrete avere una valvola di sfogo sana, naturale, rilassante (e completamente gratuita ndr) per potervi esprimere e dare sfogo a tutte le energie che tenete da parte durante le attività ripetitive (e a volte noiose) della vita quotidiana.

You may also like