Gestire le informazioni

“Abilità nel ricercare ed ottenere dati, notizie e fatti in vista del superamento di un problema, del perseguimento di un’opportunità, ecc…Valorizza la prospettiva di lungo termine nel considerare i bisogni del cliente e nel fornirgli le informazioni necessarie.”

Come si comporta chi sa gestire le informazioni?

Le persone che hanno questa soft skill sanno ascoltare e capire le problematiche dei clienti, ma anche riflettere sulle proprie, per poter ricercare le informazioni necessarie a risolvere le necessità, organizzarle e condividerle in base alle priorità. Hanno buona memoria, perché collegano le informazioni alle fonti da cui le hanno raccolte  e alle domande a cui rispondono, in modo da utilizzarle nel momento opportuno.

Come ci si allena per gestire le informazioni? Con obiettivi ben definiti, ordine e ascoltando le necessità

Il primo passo per gestire in modo appropriato le informazioni è capire a cosa servono queste ultime, altrimenti sono fini a se stesse e quindi più difficili da ricordare e organizzare. Tutto ha inizio nel porsi le domande giuste e porle alle persone o ricercare le risposte leggendo, osservando, navigando online…e in qualsiasi altro modo. Bisogna avere perciò un obiettivo, che scaturisce da una domanda che ci si pone rispetto allo status quo, proprio o esterno. Nel lavoro, è quindi importante saper ascoltare, per poter conoscere le necessità di colleghi, collaboratori e clienti, e porsi come obiettivo la risoluzione dei problemi. Le informazioni devono essere organizzate e prioritizzate e bisogna condividere le informazioni giuste con le persone giuste: un marketing specialist e uno sviluppatore web possono essere entrambi coinvolti nell’attività di creazione di un sito, ed entrambi possono chiedersi come deve essere creare una pagina, solo che il primo avrà bisogno di linee guida di seo, contenuto e layout, il secondo di html, css, php, javascript etc…stessa domanda ma risposte differenti!

3 consigli per allenare questa soft skill

  • Mettetevi nei panni dell’altra persona: cercate di capire le necessità di colleghi e clienti, anche chiedendole, in modo da capire come aiutarla con le informazioni che avete.
  • Chiedetevi l’importanza di ciò che condividete: quando una persona vi chiede un’informazione, chiedetevi se ciò che state per dire ha veramente valore per lei…se può aiutarla veramente a risolvere le sue necessità.
  • Mettete ordine tra le informazioni che avete: partite dall’esigenza e capitalizzate tutte le informazioni necessarie per rispondere. Ma mano che trovate ulteriori informazioni che riguardano lo stesso tema, riuscirete ad arricchire il vostro bagaglio nell’ambito, così da rispondere sempre meglio alle necessità e risolvere problemi sempre più complessi. Per dare ordine alle informazioni, chiedetevi sempre a quale necessità rispondono e di quali persone, perchè in questo modo il vostro contributo sarà sempre più importante e valorizzato

Potrebbero interessarti anche