Il termine assertività deriva dal latino “adserere” che significa “affermare”, “sostenere con forza”, “dichiarare”. “Per comportamento assertivo, quindi, s’intende uno stato emotivo che consente alla persona, in ogni circostanza, di dire e/o fare ciò che in quel momento ritiene ragionevole, giusto, utile e necessario.” Scrive Demetrio Macheda, spiegando il modello Skill View®  “Le persone assertive si esprimono e si comportano in modo affermativo, autorevole, categorico. Esprimono apertamente i sentimenti, le idee e i propri diritti senza essere aggressive e invadenti.”

Il concetto è stato definito negli anni 60 dagli psicologi statunitensi Alberti, Emmons, che con Manuel J.Smith lo definirono come un comportamento che permette a una persona di agire nel suo pieno interesse, di difendere il suo punto di vista senza ansia esagerata, di esprimere con sincerità e disinvoltura i propri sentimenti e di difendere i suoi diritti senza ignorare quelli altrui”.

L’assertività è il trovare equilibrio tra la passività e l’aggressività, oltrepassando il limiti dell’essere passivi e accondiscendere a qualsiasi persona o evento e limitando la propria aggressività rispettando i diritti altrui, ma facendo valere i propri.

Siete assertivi?

Una volta scoperto il concetto di assertività, è il momento di capire se ne possediamo e come possiamo essere assertivi, in modo da vivere con più equilibrio e far valere le nostre ragioni.

Prima di tutto dobbiamo capire se siamo assertivi o meno, e questo lo possiamo capire ponendoci alcune semplici domande…

  • Riusciamo sempre a dire di no quando una cosa non ci piace, va contro i nostri principi o quando non ci va di farla?
  • Riusciamo ad essere competitivi in modo sano, non alterandoci o deprimendoci in caso di sconfitta e imparando dagli errori?
  • Riusciamo sempre a dire la nostra opinione, fare in modo che gli altri la capiscano e la prendano in considerazione?
  • Riusciamo a non deprimerci e zittirci, oppure a infuriarci e diventare aggressivi quando sentiamo che stiamo subendo un sopruso, ma portiamo le nostre argomentazioni in modo calmo, chiaro e convincente?

Se avete risposto “no” ad anche una di queste domande, sappiate che trovare il giusto equilibrio e diventare assertivi non è facile. Le caratteristiche principali di una persona assertiva sono:

  1. Riuscire a costruire rapporti positivi con gli altri
  2. Essere competitivi nei giusti termini
  3. Essere empatici
  4. Avere una buona autostima
  5. Riuscire a dire “NO” senza sentirsi in colpa

Come diventare assertivi?

Se avete risposto negativamente ad alcune domande scritte in precedenza…nessun problema! Con un pò di allenamento riuscirete a dire la vostra e farvi ascoltare. Vi proponiamo qui alcuni consigli su come allenare la vostra assertività…

  • Impara a conoscere le tue emozioni
    • Scrivi un diario, descrivendo quello che ti accade e le emozioni che provi, riflettendo su come avresti potuto essere più assertivo e sentirti più a tuo agio nelle situazioni. Dai anche un punteggio (ad esempio da 1 a 10) su come ti senti e cerca di aumentare il tuo punteggio ogni volta che sei in una situazione di difficoltà.
  • Impara a comunicare in modo efficace
    • Dì “NO” quando è il caso di farlo
    • Mantieni la calma e rispetta il prossimo
    • Pronuncia frasi semplici, senza complicare più di tanto la tua comunicazione
    • Pronuncia frasi in prima persona, per poter affermare te stesso o te stessa
    • Usa un linguaggio del corpo appropriato, mantenendo il contatto visivo e rilassando il viso e la postura del corpo
    • Dedica del tempo all’allenamento della comunicazione, magari davanti ad uno specchio
  • Impara a gestire lo stress
  • Prendi decisioni in modo efficace
    • Usa il modello decisionale IDEAL, ovvero…
      • I- Identifica il problema
      • D- descrivi tutte le possibili soluzioni
      • E- valuta (“Evaluate” in inglese) le conseguenze di ogni soluzione
      • A- Agisci. Scegli una soluzione e provala
      • L-  Impara (“Learn”). La soluzione ha funzionato? Valuta perché sì o perché no. Se non ha funzionato, ricomincia scrivendo una lista di soluzioni possibili e analizzandole
    • Considera chi deve essere coinvolto
    • Cerca di comprendere lo scopo della tua decisione
  • Crea dei limiti sani
    • Proteggi il tuo spazio fisico ed emotivo. Metti distanza, fisica ed emotiva, da chi o cosa ti fa soffrire
    • Pianifica i tuoi limiti: quando parli delle tue necessità, pensa ai limiti che vuoi darti e argomenta la tua conversazione all’interno di quei limiti
    • (Ancora una volta, lo ripetiamo…) impara a dire di no
    • Afferma la tua opinione in modo rispettoso
    • Identifica le tue necessità
    • Sii onesto con te stesso riguardo quello che vuoi
    • Trova delle soluzioni che possano rendere felici entrambe le parti, quando sei con qualcuno.

Questi sono solo alcuni consigli, che potete approfondire sul sito www.wikihow.it per poter allenare la vostra assertività.

Ricordate che potete raggiungere qualsiasi obiettivo con la giusta dedizione, per poter avere una qualità della vita migliore e relazioni costruttive con gli altri. Le soft skills servono a questo e le aziende lo sanno. Avere un ambiente di lavoro positivo e costruttivo permette alle persone di dare il massimo, di collaborare e di ottenere obiettivi personali e di gruppo. I successi lavorativi non giovano solo al fatturato e l’immagine aziendale, ma alle persone che ne fanno parte, migliorandone la coesione, la fiducia e il rispetto reciproci, costruendo così dei team di lavoro che possono superare, insieme, qualsiasi ostacolo lungo il percorso verso il successo.

You may also like